giovedì, 11 Dicembre 2014

Pedonalizzazione: una promessa mantenuta

https://pdsd.it/1900

pedonale-crowdDa venerdì 19 dicembre parte la pedonalizzazione del tratto di corso Trentin da piazza Indipendenza al Duomo: questo era uno dei punti del programma per cui i cittadini ci hanno votato e che a meno di un anno e mezzo dall’insediamento portiamo a compimento.
Il programma elettorale prevedeva infatti l’allargamento della attuale zona pedonale (realizzata dal centrosinistra oltre 10 anni fa) per rivitalizzare il centro, coniugando commercio di qualità, recupero della residenzialità, offerta culturale di eccellenza, iniziative ed eventi sportivi e di altra natura (confronta: Il programma – Andrea Cereser). Pedonalizzare significa restituire la città ai cittadini: meno rumore, meno inquinamento, più tranquillità, più sicurezza. Dagli studi fatti, la maggior parte delle auto che passano in centro non si fermano, ma lo attraversano soltanto per continuare il proprio tragitto sulla SS 14 Triestina, causando inquinamento e situazioni pericolose per chi vuole passeggiare con la famiglia, parlare con gli amici, guardare le vetrine del centro. Con l’aumento di parcheggi in via Battisti e via XIII Martiri si favorisce invece la realizzazione di un centro commerciale naturale, quale vorremmo diventasse il nostro centro.
Da pochi mesi (dopo che per 10 anni l’amministrazione di centrodestra è sembrata disinteressarsene) la storica zona pedonale è diventata finalmente viva, con l’occupazione di tutti gli spazi e l’arrivo di boutique prestigiose. Crediamo che in questo caso non servirà aspettare molto per vedere i benefici di questa scelta.
Per informare i cittadini sulle potenzialità di questo progetto, sabato mattina il PD sarà in piazza con un gazebo.

Related Images:

Tags:


1 Commento - Lascia un commento

  • Inviato da: renata fregonese
    il alle ore:

    tutto ok ma vorrei pensaste anche ad altre zone x esempio sistemare il tratto che va dalla nuova rotonda in via calnova a via giorgione parco delle rose,vi invito a percorrere questo piccolo tratto a piedi o in bici devi stare attento a buche dislivelli, a un certo punto ti devi buttare in mezzo alla strada perché ci sono macchine buttate là a “come viene viene” x accedere al marciapiede che inizia alla fine di questo tratto c’è uno scalino di 40 cm alla faccia di :aboliamo le barriere architettoniche.

Lascia un commento


*obbligatorio
**obbligatoria, non verrà pubblicata